Levigatrice a nastro: carta d’identità

Dovete sapere che questo particolare tipo di levigatrice può essere utilizzato quando si ha bisogno di maggiore potenza. Non a caso – infatti – la levigatrice a nastro è stata concepita per affrontare superfici irregolari e ricche di materiali difficili.  Inoltre, è uno strumento estremamente versatile in quanto può essere utilizzate su legno, vetro, metallo e muratura.

Quando usare una levigatrice a nastro?

Quando volete rimuovere del materiale vecchio come la vernice e / o lo smalto su delle superfici importanti, la levigatrice a nastro è lo strumento adatto alle vostre necessità. Invece è da evitare per lavori raffinati o su superfici difficili e piene di curve e / o di angoli.

 

Come usare una levigatrice a nastro?

Vi garantisco che il funzionamento è abbastanza intuitivo. Due tamburi sono ad un motore elettrico e movimentano un circuito di materiale abrasivo. Quest’ultimo deve essere posto su un’apposita piastra metallica e ci consente di creare un’importante superficie di levigatura.

Attenzione: durante l’impiego non avete bisogno di premere eccessivamente sul dispositivo in quanto rischiate di rovinare eccessivamente la superficie e, soprattutto verso la fine, lasciate che sia il peso della levigatrice a nastro a fornire la giusta pressione.

Le dimensioni della levigatrice a nastro.

La maggior parte delle levigatrici a nastro attualmente disponibili in commercio è progettata per utilizzare anelli abrasivi che vanno dai sette ai dieci centimetri in larghezza e dai quaranta ai sessanta centimetri in lunghezza. Personalmente vi consiglio di preferire una levigatrice a nastro nella media: circa otto o nove centimetri in larghezza e cinquanta centimetri in lunghezza.

 

La potenza della levigatrice a nastro

La potenza è estremamente importante per evitare il surriscaldamento del prodotto e l’eccessivo consumo di corrente elettrica. Le levigatrici a nastro hanno un amperaggio che va dai sei ai dieci ampere e – personalmente – vi consiglio di preferire sempre una potenza maggiore, soprattutto a parità di prezzo.

Guida per scegliere un ferro da stiro

Gli abrasivi utilizzati da una levigatrice a nastro

Quest’ultimi possono essere di vario tipo: carta vetrata, carta smeriglio e carburo di silicio. Quest’ultimo è il migliore e viene anche utilizzato in ambito professionale.

Conclusione

Questa breve presentazione vi serve per avere un’infarinatura generale sulle levigatrici a nastro e – di conseguenza – per chiarirvi le idee.

Cuffie wireless vs cuffie tradizionali